PRENDI UNA BIRRA E SIEDITI CHE TI RACCONTO DI ME

tumblr_n15ugvdii41sh356ho1_500

Ti volevo dire una cosa, che forse ti ho già detto: sei importante. Ho fatto credere più e più volte di essere forte e che posso farcela da solo, sempre, in qualsiasi situazione. Mi capita spesso di essere triste, ma non chiamo mai nessuno per aiutarmi, per farmi tirare su il morale. Non che ci sia qualcosa di sbagliato nel chiamare qualcuno, mi piacerebbe avere accanto una persona disposta a sollevarmi nei momenti difficili (che poi la mia vita è tutto un momento difficile), ma il mio è un problema di orgoglio e paura.

L’orgoglio mi blocca, mi ferma proprio quando sto per chiedere aiuto. La paura è un qualcosa di conseguenziale, sconfiggo l’orgoglio e subentra la paura, lei mi dice di stare attento, che forse dovrei restare al mio posto. E’ paura di disturbare, paura di essere giudicato, paura di essere di troppo. Sarà che io non ho mai avuto la sensazione di essere il primo per nessuno, e questo ha da sempre condizionato il mio essere, la mia emotività.

Sono così fragile e sensibile, spesso basta così poco per ferirmi che quasi sembra io lo faccia apposta per ricevere qualche attenzione. Ma non è così, io davvero ho la sensazione che alle persone importi poco di me, perciò spesso mi chiudo in me stesso e mi lascio affogare dalla mia malinconia.

Forse in quel preciso istante entri in ballo tu. Se dovessi paragonarti alle altre persone entrate nella mia vita, un paragone non ci sarebbe. Sei un qualcosa di diverso, non abbracci quasi mai e delle volta sembra che non te ne importi nulla, anche se so che non è così. Non sei mai venuto da me a dirmi che sono importante. No. Tu nel silenzio, o per lo meno con poche parole, mi hai fatto capire che ci sono cose molto più importanti della paura e dell’orgoglio.

Mi hai insegnato il rispetto per me stesso. Mi hai insegnato a fregarmene, nel limite della correttezza. Mi hai insegnato che basta poco per dimostrare affetto, e spesso non c’è bisogno di gesti e parole, delle volte basta poco per esserci. Mi hai fatto capire che mi vuoi bene, senza dirlo, e perdonami se delle volte ancora non ci credo. E’ che mi fido poco degli altri, e anche questo me l’hai insegnato tu. Forse inizialmente ho rischiato, mi sono buttato a capofitto, ma posso dire che ne è valsa la pena.

Ora voglio usare una frase, non ricordo dove l’ho sentita, ma l’ho segnata per le occasioni speciali.

“Qualsiasi cosa accada nella nostra vita non accadrà mai che, nel momento in cui tu mi chiami seriamente e senta di aver bisogno di me, mi trovi sordo al tuo appello”

Annunci

15 comments

  1. Federica Spinelli · marzo 3, 2016

    Splendide parole, bisogna imparare a dire quanto gli altri siano importanti, senza pensare all’orgoglio! baci
    Federica – Cosa Mi Metto???

    Mi piace

  2. myHIPsteria · marzo 3, 2016

    Le tue parole fanno riflettere molto…grazie per averci regalato questo post!

    S/ & M_
    https://myhipsteria.wordpress.com/

    Mi piace

  3. Sara Tartaglia · marzo 3, 2016

    le persone sono molto importanti nelle nostre vite

    Mi piace

  4. silvia · marzo 3, 2016

    non avresti potuto dirlo meglio, sono d’accordo sul fatto di mettere da parte l’orgoglio

    Mi piace

  5. Eli · marzo 3, 2016

    scrivi davvero bene Giovanni!

    Mi piace

  6. Alessia Milanese · marzo 3, 2016

    Splendido post e bellissime parole!
    Alessia
    THECHILICOOL

    Mi piace

  7. Elisabetta Bertolini · marzo 3, 2016

    che bellissimo testo!

    http://WWW.ELISABETTABERTOLINI.COM

    Mi piace

  8. Cristina · marzo 3, 2016

    Ogni tanto dovremmo fermarci a pensare … Bellissime parole

    Mi piace

  9. B.Bovio (@IBlocNotes) · marzo 4, 2016

    Parole molto toccanti le tue, talvolta i sentimenti ci bloccano e non ci fanno entrare in empatia con gli altri!

    Mi piace

  10. Rita Talks · marzo 4, 2016

    che post intenso! via libera ai sentimenti. buon week end xoxo rita talks

    Mi piace

  11. federicadarko · marzo 5, 2016

    wow che post molto bello e intenso, in alcune tue parole un po’ mi sono rivista!!:) E poi complimenti perché scrivi veramente bene!!:) baciii

    Mi piace

  12. stefania · marzo 6, 2016

    Complimenti ! Questo tuo post è davvero bello e fa pensare!!

    Mi piace

  13. Meggy Fri · marzo 9, 2016

    Hai toccato dei tasselli di fragilità in cui mi ritrovo…mi hanno colpito le tue parole e questa tua capacità di raccontare emozioni. Non è da tutti e non è da tutti questa profondità d’animo. L’orgoglio spesso ci distrugge, ci indebolisce senza donarci nulla di bello, ma so cosa significa lottare contro di lui e so che tante volte è così difficile metterlo da parte!

    Mi piace

  14. Kimwise · marzo 24, 2016

    Ti posso dire che in genere non mi piacciono molto le persone che rimuginano troppo e che danno troppa importanza alle proprie paure, nel senso che coscienti del fatto di non riuscire a superarle accettano semplicemente di non affrontarle. Ma nel tuo caso è diverso, tu non affronti la paura perché non ne saresti capace, ma perché sapresti che pur affrontandola non cambierebbe nulla, e sai perché? Perché purtroppo trovare persone con queste idee non è facile: in genere si tratta di amici che sono cresciuti insieme fin da piccoli, perché tutto ciò che descrivi nell’articolo è il frutto della complicità; quella sensazione che ti fa stare al sicuro con almeno una persona, la sensazione di essere speciale, unico ed insostituibile per qualcuno. Ed invece ci troviamo sempre in ritardo, a legare rapporti che non avranno mai quell’importanza che cerchiamo perché magari ci sono già terze persone, ci ritroviamo a sentirci soli ancora una volta solo perché i nostri sentimenti non vengono corrisposti.

    Però sappi che la paura più grande, quella della solitudine, l’hai già affrontata avendo queste consapevolezze. Rivendica la tua indipendenza, vedrai che quando ci sarà qualcuno pronto ad apprezzarti e ammirarti per davvero lo farà proprio perché ti vedrà risoluto e sicuro di te stesso. Questo te lo posso garantire.

    Ps. Mi piace molto il tuo blog e ciò che scrivi. Io amo le persone vere.

    Mi piace

    • giovanni1894 · marzo 24, 2016

      Mi hai fatto emozionare, sono senza parole. Hai scritto esattamente quello che provo e quello che ogni giorno mi trovo ad affrontare. Grazie, di cuore!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...