I’m here

6c3aefc3d027f991ffe6b33712439223

Non scrivo da tanto, lo so. Non l’ho fatto perché mi piace donare qualcosa e in tutto questo tempo ho pensato che quello che scrivevo non potesse servire a nessuno. Sono mesi intensi, nel frattempo ho preso una laurea e un cane, strano come solo il secondo abbia stravolto la mia vita. Sono successe tante cose, ma sono sempre lo stesso. Sogno troppo, troppo in grande. Ho capito tante cose. Ho capito che votare è importante, ma la democrazia è pericolosa. Ho capito che puoi dare tutto quello che vuoi, ma non devi aspettarti nulla. Ho capito che una corona di allora sulla testa non cambia la tua vita, ma devi combattere ogni giorno per arrivare dove vuoi e lo devi fare da solo. Ho capito che è più facile custodire che sbandierare ai quattro venti quello che pensi, tanto passerai sempre per la vittima di turno. Ho capito che amare non basta, devi fare i conti con tutto il resto, anche se ami tanto. La verità è che io non lo so cosa voglio. Non intendo dalla vita, quello no, ho dei progetti così grandi da far impallidire Kim Jong-un. Io intendo da me stesso. Ci sono giorni in cui nella mia stanza sto bene, non mi interessa cosa succede fuori, io sono al sicuro, ho il mio spazio vitale. Ci sono giorni in cui qualsiasi cosa mi tocca l’anima e detesto persino tutte quelle cose che amo più di me stesso. Io non lo so cosa sono. Sono un ibrido, mezzo stronzo e mezzo scemo. Perché stronzo? Perché convinco me stesso di dire sempre quello che penso, ma la maggior parte delle volte resto in silenzio, perché a me piace lo status quo, non mi piacciono i cambiamenti, mi spaventano, ma allo stesso tempo li amo, quando sono a mio favore però. Perché scemo? Proprio questa mia convinzione non mi permette di essere me stesso e allora implodo dentro, mentre vorrei urlare che siete tutti delle teste di cazzo. Perché quello sbagliato non posso essere sempre io. E quelle rare volte che dico quello che penso sono etichettato come sognatore e credulone. Come se sognare fosse una colpa poi. Vabbè, poi magari vi racconto anche cose belle, come quando mi sono sentito felice e innamorato, mentre in realtà ero sono felice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...